Calcio serie c: la Sicula leonzio ed il Catania giocheranno a porte chiuse fino al 3 di aprile

Il girone C della serie C era stato l’unico fino a questo momento a non essere direttamente toccato dall’emergenza coronavirus. La competizione nel raggruppamento meridionale si è svolta fino a domenica scorsa regolarmente perché le regioni di riferimento sono state solo marginalmente interessate dall’epidemia, in alcuni territori del tutto assente o presente in altri ma con casi isolati o sporadici. Il Decreto del Consiglio dei Ministri che ha imposto la disputa degli eventi sportivi rigorosamente a porte chiuse fino al giorno 3 aprile 2020 ha valenza nazionale. Dunque le squadre di rango professionistico della Sicilia, Calcio Catania e Sicula Leonzio che militano nel campionato di serie C girone C, disputeranno tutte le gare interne ed esterne a porte chiuse fino a quella data. Sarà dura affrontare i vari match senza l’apporto del proprio pubblico, specie al sud i tifosi sono stati sempre più numerosi rispetto ai gironi del centro nord d’Italia. A questo si aggiunga il conseguente danno economico dai mancati incassi che rappresenterà un serio problema per l’imminente solidità economica delle varie società calcistiche.
La Lega Pro, per voce del Presidente Francesco Ghirelli, si è detta pronta ad adeguare i calendari e ad emanare le disposizioni necessarie che saranno sicuramente stringenti e severe. Pochissime saranno le persone ammesse ad assistere agli incontri di Calcio, solo i rappresentanti degli Organi federali e delle Forze dell’Ordine. Non ci saranno conferenze stampa né dichiarazioni del pre gara o del post partita. Il di ieri sarà assoluto. La Sicula Leonzio, che continua la preparazione in vista del prossimo impegno casalingo contro il Rende, ha già revocato tutte le iniziative promozionali per permettere ai tanti tifosi di accedere allo stadio. Il Sicula Trasporti Stadium sarà infatti un autentico deserto domenica 8 marzo e questo inconveniente peserà soprattutto per la squadra bianconera chiamata a conseguire una vittoria che la proietti decisamente verso la salvezza. Pertanto la Sicula Leonzio giocherà a porte chiuse la gara di domenica 8 contro il Rende, quella del 15 marzo contro la Viterbese sempre in casa, poi a Cava dei Tirreni il 22 contro la Cavese, ancora a porte chiuse il derby contro il Catania del 25 ed infine la gara esterna del 29 marzo a Francavilla Fontana.

Autore dell'articolo: redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *