Noto è Patria: “Sul Trigona occorre velocizzare i tempi d’attuazione del processo di rilancio”

Il movimento civico Noto è Patria, torna a chiedere ai vertici della politica regionale un’ accelerazione dei tempi di attuazione del progetto di rilancio dell’offerta sanitaria del nosocomio netino. “Siamo in attesa che le promesse fatte dall’assessore Razza, diventino concrete realtà, specie per quanto concerne il ritorno del servizio H24 del nostro Pronto Soccorso, e l’emanzione del bando regionale per l’avvio della gestione sperimentale tra pubblico e privato”. Lo ha dichiarato Andrea Insenga Azzaro, portavoce del movimento civico che ha poi aggiunto: “Lo stato di emergenza nazionale dichiarato dal Consiglio dei Ministri sui possibili sviluppi della pandemia da Coronavirus, ci obbliga a chiedere una maggiore incisività e immediato potenziamento della struttura del nostro Pronto Soccorso, necessaria a fronteggiare il possibile e vertiginoso aumento di accessi alla struttura”.
Il movimento quindi, resta vigile su quanto è stato già concordato e promesso lo scorso novembre dall’assessore Razza.

Autore dell'articolo: redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *