Carlentini, soffriva per la perdita della mamma, 48enne si toglie la vita

I Carabinieri della Stazione di Carlentini, la scorsa notte, sono intervenuti in quella via Garibaldi dove era stato segnalato il decesso di un 48enne. I militari, allertati dai familiari che da ore non avevano notizie del parente, immediatamente accedevano nello stabile dove al primo piano trovavano, riverso a terra nella camera da letto l’uomo ormai deceduto. I preliminari accertamenti hanno consentito di acclarare che l’uomo, che soffriva per la recente perdita della madre, avvenuta lo scorso mese di dicembre, si era colpito all’addome e al collo con un coltello ritrovato accanto al corpo, dopo aver scritto un messaggio con le sue ultime volontà. Oltre ai Carabinieri della Stazione di Carlentini e della Compagnia di Augusta che hanno effettuato i rilievi tecnici del caso, sul posto è intervenuto il medico legale designato dal Magistrato di turno per il primo esame della salma che confermava l’ipotesi suicidaria, collocando l’evento nella tarda mattinata del 31 gennaio e riservandosi di approfondire l’esame in sede autoptica. La salma è stata successivamente traslata presso l’ospedale di Lentini, a disposizione dell’A.G. aretusea.

Autore dell'articolo: redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *