Canicattini. Il Comitato Canicattinesi nel Mondo avvia raccolta fondi e dal nord 2 canicattinesi donano mascherine

Si allarga a Canicattini Bagni la rete solidale a sostegno delle fasce più deboli della comunità e messe in ginocchio dalla lunga emergenza contagio Coronavirus con la chiusura delle attività, con la perdita del lavoro e con l’isolamento.

Alle iniziative delle varie attività produttive e commerciali della città, delle associazioni di volontariato come il Gruppo comunale di Protezione Civile da subito in prima linea in questa emergenza insieme ad operatori sanitari, Polizia municipale, Forze dell’ordine e dipendenti del Comune per garantire i servizi essenziali ai cittadini, in questi giorni si sono aggiunte tante altre azioni solidali da parte di privati e gruppi, che fanno sentire forte il calore dell’essere comunità.

Dal nord Italia, due canicattinesi che ormai da tempo risiedono fuori dalla Sicilia, hanno fatto pervenire al Sindaco Marilena Miceli, che li ringrazia, mascherine per gli operatori e quanti in questo momento stanno operando per mantenere viva la città.

Un ringraziamento del Sindaco anche al Circolo San Michele Arcangelo della città, che il giorno di Pasqua ha regalato un grande uovo di cioccolato al Pronto Soccorso dell’ospedale Umberto I di Siracusa, facendo così sentire a tutti i sanitari instancabilmente impegnati a fronteggiare la pandemia, la vicinanza della comunità canicattinese.

Un’emergenza quella che si sta vivendo, anche con profonde sofferenze, che non sono solo sanitaria, ma che giorno dopo giorno sta mettendo in ginocchio anche l’economia del Paese e di tutte le comunità, allargando, in particolare nel meridione, la già critica fascia delle famiglie che necessitano di aiuti e sostegni a causa della chiusura delle attività e la perdita del lavoro.

A rafforzare gli interventi attivati da subito dal Comune di Canicattini Bagni attraverso i “buoni spesa”, successivamente sostenuti dagli impegni finanziari del Governo nazionale e di quello regionale, arriva così in questi giorni, con i ringraziamenti del Sindaco Miceli, “A FIANCO DELLA NOSTRA COMUNITÀ”.

La raccolta fondi, attraverso un conto corrente bancario, promossa dal Comitato Canicattinesi nel Mondo, come annunciato dal suo Presidente, Dr. Emanuele Gozzo, destinati, con il contributo degli uffici comunali, a cittadini che in questo momento più di altri stanno subendo l’emergenza Covid-19 dal punto di vista economico e sociale.

«Considerata la grave pandemia in corso – ha dichiarato il Presidente Emanuele Gozzo – con la conseguente crisi economica e sociale che sta attraversando buona parte della nostra comunità, il Comitato lancia un appello di solidarietà e vicinanza alle fasce più deboli, attraverso donazioni di denaro e beni di prima necessità. Abbiamo attivato un conto corrente dove ognuno, liberamente, può versare un contributo. Le somme raccolte serviranno all’acquisto di mascherine, dispositivi medici e beni di prima necessità che, in collaborazione con gli uffici del Comune, saranno consegnati ai nuclei familiari che ne hanno bisogno».

Questi gli estremi del conto per le donazioni intestato a Canicattinesi nel mondo:
IBAN – IT09P0301503200000093689904 BIC – UNICRITMM

Il Comitato Canicattinesi nel Mondo è nato lo scorso anno ad opera di cittadini, professionisti, studiosi delle tradizioni, artisti, la Banda Comunale e la partecipazione dello stesso Comune, per organizzare ed animare gli appuntamenti e gli eventi estivi che la città di Canicattini Bagni si apprestava ad organizzare per il 2020, ad iniziare dai 150 anni della storica Banda Musicale, richiamando i tanti suoi figli sparsi per i vari Paesi del Mondo e le regioni italiane, che ci si augura, alla fine della pandemia Covid-19, possano essere realizzati, riabbracciandosi, con il contributo e la partecipazione di tutti.

Per ulteriori informazioni: canicattinesinelmondo@gmail.com

#RESTIAMOACASA
USCIRE CON MASCHERINA E GUANTI SOLO PER LE NECESSITÀ PREVISTE DALLE
MISURE RESTRITTIVE E PREVENTIVE DI CONTENIMENTO DEL CONTAGIO

Autore dell'articolo: redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *